Compass
  [Search] Search   [Recent Topics] Recent Topics   [Hottest Topics] Hottest Topics   [Members]  Member Listing   [Groups] Back to home page 
Proteggere i dispositivi (Avanzato)  XML
Forum Index » Forum italiano
Author Message
admin_it
Moderator

Joined: 17/08/2018 11:09:09
Messages: 20
Offline

Benvenuti nel topic dedicato alla lezione "Proteggere i dispositivi" di livello AVANZATO!
claderamo
Member

Joined: 29/08/2018 15:41:39
Messages: 21
Offline

Agenda Digitale ha pubblicato un articolo interessante sulla propagazione delle informazioni all’interno di una rete di utenti e sulla propagazione di un malware in una rete di computer.

Questa lezone di Compass parla di virus, malware e di strategie per proteggere i propri dispositivi tecnologici.
Ma facciamo un passo ulteriore con questo articolo che parte dagli studi epidemiologici (con epidemiologia si intende lo studio della frequenza e distribuzione delle malattie e dell salute nelle popolazioni) e mette a confronto le similitudini e le differenze tra come si diffondo le informazioni sul web e come si diffondo le malattie nel corpo umano e tra individui.

La prima differenza?
Nel caso della propagazione di un virus il nodo (l’utente) agisce sostanzialmente in modo passivo: non ha modo -nella maggior parte dei casi- di scegliere se contrarre o meno il virus e se propagarlo. Insomma, si ammala.
Nel caso delle informazioni, invece, il nodo agisce in moodo attivo perché può decidere se esporsi o meno a determinate informazioni (quando decidiamo di iscriverci a un gruppo Facebook, per esempio) e se diffonderle o meno.

Se volete appprofondire, l'articolo è molto interessante, anche se si fa via via sempre più complesso... preparate calcolatrice scientifica e un paio di tazzine di caffè forte!

https://www.agendadigitale.eu/cultura-digitale/social-network-la-scienza-dietro-la-viralita-di-post-e-malware/
francybattistini98
Member

Joined: 22/10/2018 14:32:55
Messages: 11
Offline

claderamo wrote: preparate calcolatrice scientifica e un paio di tazzine di caffè forte!

Il consiglio è stato molto utile

Mi affascina molto questo approccio "medico/scientifico" al tema della propagazione di virus, non ci avevo mai pensato!!
claderamo
Member

Joined: 29/08/2018 15:41:39
Messages: 21
Offline

L'argomento è davvero interessante e davvero apre a tanti nuovi pensieri e riflessioni.

Se vuoi approfondire guarda qui, ho trovato una lezione di un professore di fisica (ma non spaventarti, mi sembra più comprensibile di tante cose che si trovano online) dell'Università di Bari che spiega come sono organizzate le reti complesse, siano esse social newtork, web in generale o reti di neuroni nel nostro cervello!
Vedrai come si attiveranno le reti neurali mentre leggi le slide!
https://agenda.infn.it/getFile.py/access?contribId=13&resId=0&materialId=slides&confId=1096

cardellinialessandra
Moderator

Joined: 15/10/2018 17:11:03
Messages: 28
Offline

Ricordate lo scandalo Cambridge Analytica? Ecco l’intervista a Carole Cadwalladr che ha investigato sulla sottrazione di dati che ha coinvolto Facebook, mettendo in luce i risvolti politici nella Brexit e nelle elezioni presidenziali in America… piuttosto preoccupante..

https://www.theguardian.com/membership/2018/sep/29/cambridge-analytica-cadwalladr-observer-facebook-zuckerberg-wylie
marcogiorgettibest
Member

Joined: 26/10/2018 14:49:41
Messages: 7
Offline

cardellinialessandra wrote:Ricordate lo scandalo Cambridge Analytica?

Secondo me lo stiamo dimenticando troppo in fretta.
A proposito, interessante la lezione!
 
Forum Index » Forum italiano
Go to: